Frasi su Jules Verne

October 11, 2011 | In: Citazioni varie

Pensi che si potrebbe fare una previsione accurata di ciò che le cose incredibili che accadrà nei prossimi 100 anni? Non sarebbe facile, ma Jules Verne, il padre della fantascienza, ha fatto un buon lavoro nella sua epoca.

Prima di Verne, c’erano stati i racconti di persone che volano verso la luna e impegnarsi in altre incredibili avventure, ma tutti erano pura fantasia.

Verne storie, d’altra parte, erano basati su ricerche in corso. Aveva un fascino senza fine con la scienza, leggendo gli ultimi libri e riviste e di pompaggio degli scienziati che conosceva per le informazioni più recenti. Quando gli venne una scoperta interessante, ha speculato su quello che potrebbe venire, e da queste speculazioni sono cresciuti i suoi romanzi famosi.

Verne nacque a Nantes, in Francia, nel 1828, in un’epoca affascinato con le possibilità della scienza. Ha inizialmente studiato legge, ma dopo aver incontrato uno aeronauta francese, ha scritto “Cinque settimane in pallone” (1862), che descriveva un viaggio avventuroso pallone in tutta l’Africa.

Il libro fu un successo immediato e ha lanciato lui per una carriera di scrittura in cui ha prodotto quasi 100 libri, alcuni eventi futuri predire in modo abbastanza preciso.

Per esempio, Verne scrisse “20.000 leghe sotto i mari” nel 1869, 30 anni prima che ci fosse una sola altura sottomarino. E la forza che sottomarino alimentato Verne era elettricità, al momento solo una curiosità di laboratorio.

Per “20.000 Leghe”, Verne ricercato biblioteche e acquari e persino preso un viaggio transatlantico piroscafo. Ha scritto la maggior parte del libro sul suo yacht a vela per assicurarsi che colse la sensazione del mare.

Verne è stato anche incredibilmente preciso con le previsioni nei suoi libri gemelli, “Dalla Terra alla Luna” (pubblicato nel 1865, più di 100 anni prima che l’uomo atterrò sulla luna) e “Round the Moon”, pubblicato nel 1870. Nei libri di Verne ha lanciato la sua navicella spaziale dalla Florida, proprio come le missioni vere lunare, egli ha correttamente descritto la velocità di un veicolo spaziale avrebbe dovuto ottenere a lasciare la gravità terrestre, ha descritto gli effetti dell’assenza di gravità, e aveva la sua terra navicella nell’oceano, come è accaduto con le missioni lunari reale.

Naturalmente, ha fatto un errore enorme. Una nave spaziale non poteva essere lanciato da una pistola, come ha proposto. Sarebbe andare così veloce che sarebbe immediatamente bruciare come ne è venuto fuori della bocca da fuoco, e anche se è sopravvissuto, i passeggeri sarebbe trasformato in gelatina dal accelerazione.

Le previsioni in alcune delle sue altre opere, come “Viaggio al Centro della Terra”, ha anche finito per essere gravemente sbagliato. Anche se è un libro divertente, escursioni al centro della terra è impossibile non solo perché le grotte che non vanno in profondità, ma anche perché l’interno della terra è roccia fusa e metallo.