Citazioni di Fëdor Dostoevskij

August 9, 2011 | In: Citazioni varie

Dostoevskij è la sola persona che mi abbia insegnato un po’ di psicologia. (Friedrich Nietzsche)

Dostoevskij non diceva di essere un romanziere cristiano. Tuttavia è fra coloro che hanno fatto compiere un incredibile passo avanti alla sensibilità, al pensiero e, aggiungerei anche, alla teologia cristiana. (Olivier Clément)

L’inferno è la sofferenza di non poter più amare. (Zosìma)

Manifestare la personalità è un’esigenza di autoconservazione.

Non sempre siamo peccatori, al contrario, sappiamo anche essere santi. E chi mai potrebbe vivere, se fosse diversamente?

Ogni moralità trae la sua origine dalla religione, perché la religione è soltanto la formula della moralità.

Il tuo amore è sceso su di me come un dono divino, inatteso, improvviso, dopo tanta stanchezza e disperazione. (da una lettera a Apollinarija Suslova, citato in Corriere della sera, 22 agosto 2003)

È pericoloso reprimere nei giovani l’orgoglioso entusiasmo.

L’arte e la rivolta non moriranno che con l’ultimo uomo.

Per un momento le bugie diventano verità.

Quando ogni uomo avrà raggiunto la felicità, il tempo non ci sarà più.